Afghanistan: a luglio riaprirà l'ospedale di Emergency

E-mail Print PDF

(AGI) - Roma, 8 giu. 2010

L'ospedale di Emergency a Lashkar Gah in Afghanistan riaprira' a luglio dopo l'arresto ad aprile dei 3 italiani. Lo ha annunciato Gino Strada chiarendo che Emergency sta "lavorando su piu' piani per fare in modo che l'operativita' e la sicurezza dell'ospedale sia garantita. La riapertura dell'ospedale e' necessaria visto che i militari stanno pianificando una nuova campagna, il che vuol dire che ci saranno nuovi morti e nuovi feriti da curare tra la popolazione civile", ha aggiunto. In vista della ripresa dell'attivita' sanitaria, Strada chiede che non ci siano "ingerenze" da parte di tutte le parti in causa, ed in particolare dal governatore di Helmand, che ha ordinato l'intervento dei militari in aprile e quindi chiesto al ministero della sanita' afgano di imporre delle condizioni per la riapertura della struttura di Lashkargah.

Per evitare nuovi incidenti, il fondatore di Emergency ha proposto oggi la creazione all'interno dell'ospedale di "una specie di osservatorio umanitario che cerchera' di assicurare l'imparzialita'" delle attivita'. L'osservatorio potrebbe essere gestito dall'Ocha, l'Agenzia dell'Onu che coordina le attivita' umanitarie, tramite visite periodiche di controllo e "con rapporti mensili realizzati dal nostro personale su che persone ed il tipo di ferite che curiamo" ha affermato Strada. "Il 40 per cento dei feriti di Lashkargah - ha spiegato il chirurgo - sono bambini di meno di 14 anni e l'85-90 per cento civili. La Nato ha lanciato la piu' grande operazione degli ultimi 10 anni e non ci sono giornalisti che raccontano come stanno andando le cose, avere i dati medici puo' essere un bel modo per avere delle informazioni". Alla riapertura dell'ospedale, ha poi annunciato l'eurodeputato dell'Idv Pino Arlacchi, sara' presente anche una delegazione del Gruppo dei Parlamentari europei per l'Afghanistan "'per riconoscere il ruolo assolutamente unico che Emergency svolge in quel paese".

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

Rapporto Bachelet: "Dati inventati o grossolanamente esagerati. Operazione contro il Venezuela"

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Jul 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Jul 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran.   (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Jul 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Jul 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Jul 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 (https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY)   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Jul 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Jul 2019

Libia, l’intervento NATO che bombardò la ragione

Su Il Fatto Quotidiano di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Jul 2019

Il Venezuela nella morsa di Trump

In questa riflessione pubblicata stamattina su Il Fatto Quotidiano delineo i possibili sviluppi della situazione in Venezuela, e sottolineo come molto dipenda...

Articoli | 06 Apr 2019

Newsletter


Chi è Online

We have 192 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info