Una Nuova Strategia per l'Afghanistan (discussione)

E-mail Print PDF

Strasburgo, 13 giu. 2012

Il 12 giugno,  i deputati hanno interrogato l'Alto rappresentante agli Affari esteri Catherine Ashton sui risultati della nuova Strategia dell'UE in Afghanistan. Pubblico per i lettori del sito, il mio intervento nel corso della discussione.

Debate

Pino Arlacchi, a nome del gruppo S&D. – Signor Presidente, ho ascoltato attentamente la dichiarazione della Signora Ashton e non sono soddisfatto.
Signora Ashton, lei si è espressa al riguardo della Relazione sulla nuova strategia dell'UE per l'Afghanistan come se fosse stata redatta un paio di settimane fa. Stiamo parlando di un rapporto che è stato approvato dal Parlamento nel dicembre del 2010, perciò avrei preferito sentirla parlare di come esso sia stato implementato in quest’ultimo anno e mezzo.

Ha ampiamente discusso di cose che è necessario fare in Afghanistan, alcune di esse assolutamente giuste e ragionevoli, ma non ha parlato dei due maggiori problemi presenti nel mio rapporto: innanzitutto del processo di pace che rappresenta un punto cruciale per il futuro del paese, specie in questo momento di transizione.

Il secondo problema è quello relativo alle droghe: l’unico riferimento che lei ha fatto al riguardo è stato quando ha affermato che la coltivazione del grano non può risolvere da sola il problema. Certamente, nessuno avrebbe potuto dissentire da questa affermazione. Il rapporto conteneva una richiesta molto dettagliata per un piano quinquennale finalizzato all'eliminazione delle colture di oppio attraverso uno sviluppo alternativo. Questo piano non è mai stato attuato; era urgente due anni fa e lo è ancora di più adesso che la produzione di oppio continua ad aumentare.

Avevamo anche costruito una collaborazione con la Federazione Russa - la maggiore vittima, assieme all’Europa, dell’oppio afghano – e sviluppato idee e programmi. La Russia era pronta a finanziare, co-finanziare assieme all’Europa, un piano per eliminare la produzione di oppio. Alla fine non è stato fatto nulla, non abbiamo mai ricevuto dal suo ufficio alcuna risposta a questa proposta.

Queste sono le ragioni per cui non sono soddisfatto.

[source:www.europarl.europa.eu]

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

L'Eredità di Giovanni Falcone ed i rischi del presente

L'Antidiplomatico 23 Maggio 2020   “Potrei fare a meno di tanti colleghi, ma non potrei mfare a meno di Pino Arlacchi” Giovanni Falcone Il...

Articoli | 23 May 2020

Ora attenti a questa Finanza predatoria

Il Fatto Quotidiano 21 Maggio 2020 Lo scenario di queste settimane richiama per certi versi quello del “golpe dello spread” che...

Articoli | 21 May 2020

"Dietro l'aggressione imperiale contro il Venezuela c'è un racket mafioso

L'Antidiplomatico 12 Maggio 2020 L’ ultima aggressione al Venezuela, la sesta in due anni, è appena fallita. Gli Stati Uniti hanno...

Articoli | 13 May 2020

Gli Stati Uniti dal governo mondiale alla protezione mafiosa

La Fionda, 7 Maggio 2020 In questi tempi arroventati, si cercano i precedenti della crisi attuale e si discute molto, perciò,...

Articoli | 10 May 2020

Conte difende il nostro paese dai figli di Troika

Il Fatto Quotidiano, 7 Maggio 2020 In questi tempi di fuoco, l’unico uomo di governo che pare aver capito qual è...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi all'Antidiplomatico: "Un Piano B prima che la finanza predatoria colpisca l'Italia"

L'Antidiplomatico, 25 Aprile 2020 Professore, come commenta l’ accordo del Consiglio Europeo dell’ altro ieri che ratifica le conclusioni dell’ Eurogruppo...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi - Il nuovo ordine mondiale (che non ci sarà)

L'Antidiplomatico, 24 Aprile 2020 Circola una retorica sensazionalista che vede la sindrome del Coronavirus come una svolta radicale della storia moderna:...

Articoli | 10 May 2020

L’anomalia italiana è la Lombardia

Il Fatto Quotidiano, 9 Aprile 2020 L’anomalia dell’alto numero di decessi italiani per coronavirus rispetto a quelli del resto del mondo...

Articoli | 10 May 2020

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana"

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana

Il Periodista, 1 Aprile 2020 di Ruggero Tantulli. Il Periodista ha chiesto a Pino Arlacchi, ex vicesegretario dell'Onu e architetto della...

Articoli | 10 May 2020

Cina e Stati Uniti: la grande sfida alla pandemia mondiale

Il Fatto Quotidiano, 30 Marzo 2020 Pechino ha preso il problema per le corna, scegliendo la guerra al Covid. Una decisione...

Articoli | 10 May 2020

Newsletter


Chi è Online

We have 176 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info