Home » In the Press » Articles »

De Luca "vende" il waterfront a Bruxelles

E-mail Print PDF

Il Mattino, 29 nov. 2012

di David Carretta
BRUXELLES. «Un grande progetto di esplosione turistica della città». Il sindaco Vincenzo De Luca ieri ha presentato al Parlamento europeo il «Waterfront di Salerno», l'iniziativa con cui intende rilanciare la «trasformazione urbana e la rinascita produttiva della città». C'è la necessità di «far conoscere» in Europa ciò che stiamo facendo, dice De Luca. Ma il viaggio a Bruxelles ha «un obiettivo preciso: intercettare risorse, per lo meno nella misura di settanta milioni di euro, per completare il nostro fronte-mare».
All'incontro organizzato dall'europarlamentare Pino Arlacchi, e a cui ha partecipato il vicepresidente del Parlamento Europeo Gianni Pittella, l'interesse c'è. Davanti a deputati, funzionari della Commissione e lobbisti, De Luca ha mostrato ciò che dovrebbe essere realizzato nei due chilometri che andranno dalla futura piazza della Libertà a piazza della Concordia. I 70 milioni servono per le infrastrutture, come l'interramento del lungomare. Il sindaco parla di altri 250 milioni di investimento pubblico-privato, che dovrebbe creare 5.500 posti di lavoro per tre anni. Il Waterfront e l'economia del mare sono «un progetto vitale per Salerno. Altrimenti di cosa vive la città?» dice De Luca.

Tra porto, aeroporto, ferrovia e metropolitana, Salerno può diventare «la città infrastrutturale più avanzata d'Italia». A condizione, però, che si ragioni «in termini di sviluppo e non di clientela politica». Durante il dibattito non mancano alcune stoccate politiche: il sindaco attacca la Regione Campania per la decisione «demenziale e assurda» di costruire un fronte-mare a sud di Salerno. Pino Arlacchi critica il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, perché «se facesse il dieci per cento di quello che ha fatto Salerno, la situazione sarebbe completamente diversa».
Le risorse finanziarie rimangono il grande problema per il Waterfront. De Luca punta soprattutto alla progettazione 2014-2020, che prevede «un 5 per cento di risorse destinate direttamente alle città, senza il passaggio regionale». Ma vuole anche «intercettare qualche finanziamento» del periodo 2007-2013. «La Commissione ci ha detto che è possibile ampliare la dote finanziaria dei grandi progetti che la Regione Campania ha presentato» spiega il sindaco. E, paradossalmente i ritardi regionali potrebbero essere un vantaggio per Salerno. «La regione ha necessità di incrementare la spesa europea e noi abbiamo progetti pronti a essere messi a gara» dice De Luca.
Il sindaco ha candidato Salerno ad essere un modello per altre realtà italiane e europee. «Siamo una pratica amministrativa di eccellente livello per la qualità della progettazione. Non ho esempi di un fronte di mare così bello e ricco di opere di architettura contemporanea» spiega De Luca, ricordando la «capacità di trasformare i progetti in cantiere non appena c'è la disponibilità finanziaria».
A Bruxelles, guardando le slide del Waterfront, c'è chi evoca Dubai. Ma Dubai è anche il caso tipico di bolla immobiliare che ha portato alla bancarotta. «Tutto quello che facciamo è funzionale a un obiettivo produttivo, non speculativo» risponde De Luca. Il sindaco cita i 150mila sbarchi da navi da crociera, la rinascita del Teatro Verdi, i 2 milioni di visitatori per Luci d'Artista e il turismo eno-gastronomico in crescita: Salerno dimostra la «voglia di combattere senza lamentazione» e la capacità di «costruirsi il futuro con il proprio lavoro».

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

Featured Articles

Prev Next

L'Eredità di Giovanni Falcone ed i rischi del presente

L'Antidiplomatico 23 Maggio 2020   “Potrei fare a meno di tanti colleghi, ma non potrei mfare a meno di Pino Arlacchi” Giovanni Falcone Il...

Articoli | 23 May 2020

Ora attenti a questa Finanza predatoria

Il Fatto Quotidiano 21 Maggio 2020 Lo scenario di queste settimane richiama per certi versi quello del “golpe dello spread” che...

Articoli | 21 May 2020

"Dietro l'aggressione imperiale contro il Venezuela c'è un racket mafioso

L'Antidiplomatico 12 Maggio 2020 L’ ultima aggressione al Venezuela, la sesta in due anni, è appena fallita. Gli Stati Uniti hanno...

Articoli | 13 May 2020

Gli Stati Uniti dal governo mondiale alla protezione mafiosa

La Fionda, 7 Maggio 2020 In questi tempi arroventati, si cercano i precedenti della crisi attuale e si discute molto, perciò,...

Articoli | 10 May 2020

Conte difende il nostro paese dai figli di Troika

Il Fatto Quotidiano, 7 Maggio 2020 In questi tempi di fuoco, l’unico uomo di governo che pare aver capito qual è...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi all'Antidiplomatico: "Un Piano B prima che la finanza predatoria colpisca l'Italia"

L'Antidiplomatico, 25 Aprile 2020 Professore, come commenta l’ accordo del Consiglio Europeo dell’ altro ieri che ratifica le conclusioni dell’ Eurogruppo...

Articoli | 10 May 2020

Pino Arlacchi - Il nuovo ordine mondiale (che non ci sarà)

L'Antidiplomatico, 24 Aprile 2020 Circola una retorica sensazionalista che vede la sindrome del Coronavirus come una svolta radicale della storia moderna:...

Articoli | 10 May 2020

L’anomalia italiana è la Lombardia

Il Fatto Quotidiano, 9 Aprile 2020 L’anomalia dell’alto numero di decessi italiani per coronavirus rispetto a quelli del resto del mondo...

Articoli | 10 May 2020

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana"

Arlacchi: «A Miami i soldi della corruzione venezuelana

Il Periodista, 1 Aprile 2020 di Ruggero Tantulli. Il Periodista ha chiesto a Pino Arlacchi, ex vicesegretario dell'Onu e architetto della...

Articoli | 10 May 2020

Cina e Stati Uniti: la grande sfida alla pandemia mondiale

Il Fatto Quotidiano, 30 Marzo 2020 Pechino ha preso il problema per le corna, scegliendo la guerra al Covid. Una decisione...

Articoli | 10 May 2020

Newsletter


Chi è Online

We have 110 guests online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info