Home ¬Ľ Eventi ¬Ľ

"Francesco Cossiga e l'intelligence". Inaugurato il master all'Unical

E-mail Stampa PDF

(ANSA) - Cosenza, 16 ott. 2010

Con una giornata di studi in memoria del Presidente Emerito della Repubblica si è inaugurata la quarta edizione del Master in Intelligence dell'Università' della Calabria. La manifestazione, che si e' svolta nell'Aula Magna "Beniamino Andreatta", è stata inaugurata dai saluti del Rettore Giovanni Latorre, della Direttrice del Dipartimento di Scienze dell'Educazione Viviana Burza e dal Presidente del Corso di Laurea di Scienze dell'Educazione Giuseppe Spadafora. Inoltre hanno portato il loro saluto il Vice Presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica Giuseppe Esposito e il Prefetto di Cosenza Antonio Reppucci. L'introduzione e' stata svolta dal Direttore del Master Mario Caligiuri che ha evidenziato come "Francesco Cossiga e' stato un uomo politico che ha considerato l'intelligence come strumento fondamentale dello Stato per garantire la sicurezza e la democrazia".

 

Sono poi seguite le relazioni del generale Carlo Jean (La guerra fredda: "Cossiga ha avuto un ruolo determinante per l'installazione dei missili Cruise e per fare comprendere la natura di Gladio mentre oggi il campo di battaglia sono diventate l'economia e la comunicazione"), del prefetto Giulio Cazzella (Il terrorismo: "Cossiga ha offerto un contributo rilevante per la riforma della polizia e per dare una cornice istituzionale ai servizi segreti, cosi come nell'avere intuito l'importanza della legislazione sul pentitismo per sconfiggere il terrorismo"), del sociologo Pino Arlacchi (Il Maestro delle Fonti: "Cossiga era un sincero uomo delle istituzioni che si e' adoperato affinche' il contrasto al terrorismo avvenisse in una cornice democratica, a differenza di altri Stati. Il presidente leggeva le vicende col gusto del paradosso e del coraggio"). Ha concluso il figlio Giuseppe Cossiga, sottosegretario alla Difesa, che ha annunciato la nascita dell'associazione "Francesco Cossiga", all'interno della quale si aprono interessanti collaborazioni tematiche con il Centro Studi sull'Intelligence dell'Ateneo calabrese. Ai lavori hanno presenziato anche i prefetti di Catanzaro Giuseppina Di Rosa, di Crotone Vincenzo Panico e di Vibo Valentia Lagana', il Questore di Cosenza Alfredo Anzalone, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Catanzaro Salvatore Sgroi, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza Alessandro Primavera, il Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri Salvatore Franzese. Erano inoltre presenti il Comandante del Centro di Formazione Intelligence dello Stato Maggiore della Difesa Maurizio Collavoli e in rappresentanza dell'AISI Alessandro Ferrara. Le lezioni, che dureranno con cadenza settimanale fino al 19 marzo 2010, proseguiranno il 23 ottobre con le lezioni di Mario Caligiuri e Francesco Bruno.

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 129 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info