Home » Eventi »

Emergency: a Firenze il X incontro nazionale

E-mail Stampa PDF

Dal 6 all'11 settembre, sei giorni di conferenze, musica, spettacoli, mostre e dibattiti per andare insieme oltre la guerra.

Domenica 11 settembre incontro pubblico sul tema "Emergency e la guerra, i programmi di Emergency in Afghanistan, Iraq e Libia" con la partecipazione di Pino Arlacchi, vicepresidente della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con l'Afghanistan.

La Repubblica Firenze, 25 ago. 2011
CI SARÀ davvero di tutto nei sei giorni di incontro nazionale di Emergency, che dal 6 all'11 di settembre, per il terzo anno di fila, si svolgerà a Firenze, fra Palazzo degli affari, Teatro Verdi e Mandela Forum.

Scelta non casuale, spiega la presidente Cecilia Strada, «a Firenze ci siamo trovati benissimo, la gente ha riempitoi nostri incontri, Comune e Regione ci danno il massimo sostegno». Come sempre, la manifestazione serve alle migliaia di volontari e operatori di Emergency per incontrarsi, fare il punto sul loro lavoro, scambiarsi punti di vista, cercare donazioni, e incontrare i cittadini. Ma non si parlerà solo di guerra e politica, informazione e diritti. A un pubblico che anche quest'anno ci si attende numerosissimo si offriranno musica, spettacoli ed eventi (tutti a ingresso gratuito). Si comincia il 6 settembre con l'incontro La rappresentazione della guerra (Palaffari, ore 18), con interventi dei giornalisti Lamis Adoni di Al Jazeera e Giampaolo Cadalanu di Repubblica, di Marco Garatti chirurgo di Emergency e dell'economista Loretta Napoleoni. Alle 21, Stefano Bollani in concerto con Mirko Guerrini, Stefano Senni, Cristiano Calcagnile, Nico Gori. Il 7 settembre (Teatro Verdi, ore 21) sarà la volta di Come ti invento un nemico, incontro pubblico con Cecilia Strada, presidente di Emergency, Matteo Renzi, sindaco di Firenze, e Giuliano Pisapia sindaco di Milano, moderati da Gad Lerner, mentre l'8 (Palaffari, ore 18) si parlerà della tragica alternativa imposta dalla guerra ( Un F-35 o un asilo nido?), cui aggiungerà materiale di riflessione lo spettacolo Prospettive sulla guerra civile, liberamente tratto da un testo di Hans Magnus Enzensberger (Teatro Verdi, ore 21). Il 9 settembre (Mandela Forum, ore 21,30) Gino Strada, don Gino Rigoldi, presidente di Comunità Nuova,e lo scrittore Erri De Luca, con musiche di Fiorella Mannoia, Paola Turci, Casa del Vento, Elisa, discuteranno di come andare Oltre la guerra, e il 10, dopo gli incontri informativi sull'attività di Emergency in Africa e in Italia (dalle 10 al Palaffari), Serena Dandini (Mandela forum, ore 21,30) animerà la serata con Max Paiella, Paola Minaccioni, Anna Meacci, Federica Cifola, Paolo Hendel, musica di Elio e le storie tese. Domenica 11 gran finale, con incontri pubblici sui programmi di Emergency nel mondo, presente Pino Arlacchi, vicepresidente della delegazione del Parlamento europeo per le relazioni con l'Afghanistan (Palaffari, ore 10-13).

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 116 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info