Home » Eventi »

Calabria: da Bruxelles invito a costruire racconto normale

E-mail Stampa PDF

Dibattito organizzato da Pino Arlacchi

(ANSA) - Bruxelles, 14 nov. 2012 - Per un racconto normale della Calabria occorre combattere luoghi comuni e pregiudizi, illustrandone le positivita', valorizzandone le eccellenze e le esperienze virtuose, e trasferendo cultura e tradizioni anche oltre i confini della Regione, e coinvolgendo le nuove generazioni. E' il messaggio lanciato nel corso del dibattito organizzato a Bruxelles dall'eurodeputato Pino Arlacchi all'indomani della ''Mostra Progetto Magna Graecia'' che ha portato per la prima volta in ambito internazionale sette capolavori dell'arte magnogreca calabrese.

"Parlare di una Calabria normale - ha dichiarato Arlacchi - significa partire dal riconoscerne in pieno limiti e difetti, ascoltando allo stesso tempo i segnali di risveglio che sono molti incoraggianti. Occorre mettere da parte ogni forma di vittimismo e combattere la cattiva abitudine del lamento. In Calabria si incrociano ogni giorno storie di cittadini, imprenditori e politici che dimostrano nei fatti come sia possibile lavorare con efficienza e onesta', realizzando ottimi risultati".

La Calabria e' terra ricca di tesori e potenzialita' che e' necessario far conoscere; troppo spesso pero' viene ricordata e descritta come terra di mafia e malaffare. Nel corso dell'incontro, a cui hanno partecipato sei giornalisti calabresi tra i quali il Presidente dell'Ordine regionale Giuseppe Soluri, e' emersa l'importanza della comunicazione per fare uscire la regione dal cono d'ombra in cui questi anni e' stata confinata, e contribuire cosi' al rilancio della sua identita'.

Guardando al passato e agli splendori della Magna Graecia, che sino al 16 novembre saranno esposti nella sede del Parlamento europeo, politici e imprenditori hanno ribadito all'unisono la necessita' di investire e collaborare per la valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale calabrese. Per il Direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Calabria Francesco Prosperetti e' necessario coordinare la comunicazione in misura proporzionale agli investimenti erogati sul piano culturale. Il rilancio del patrimonio archeologico - ha spiegato Prosperetti - non puo' avvenire senza una struttura di coordinamento regionale che unifichi le politiche culturali della Regione. In quest'ottica, la Societa' Progetto Magna Graecia puo' rappresentare un organismo trasversale per convogliare verso un unico obiettivo gli sforzi e le energie delle amministrazioni e delle istituzioni culturali''.

Infine, dall'assessore regionale ai Programmi speciali Ue Luigi Fedele, l'invito a superare divisioni e colori politici per costruire insieme il futuro della Calabria.

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 526 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info