Roghi tossici, patto tra le istituzioni

E-mail Stampa PDF

Frattaminore, Aula Consiliare gremita per il convegno sui temi dell'ambiente e della salute con Pino Arlacchi e Don Patriciello.

Le Cronache di Napoli, 15 lug. 2013

Articolo di Ciro Giugliano

FRATTAMINORE - Grande partecipazione al dibattito pubblico con cittadini e associazioni su “Ambiente e Salute. Tra roghi tossici e discariche pericolose: quali i compiti dai Comuni all’Europa?”. L’incontro è stato moderato dall’assessore all’Ambiente Paolo Di Lauro e ha visto gli interventi di Antonio Marfella, oncologo dell’Istituto Pascale, padre Maurizio Patriciello, parroco della parrocchia di San Paolo al parco Verde di Caivano, il sindaco Vincenzo Caso e l’europarlamentare Pino Arlacchi.

L’incontro, nonostante fosse sabato pomeriggio di un caldo sabato di luglio ha avuto un’ottima partecipazione. In una sala gremita, dopo la visione di un video denuncia di sequestri fatti dalle forze del’ordine di terreni trasformati in discariche, l’assessore all’ambiente, Paolo Lauro, ha moderato gli interventi di diversi amministratori locali di Casoria, Casalnuovo, Saint’Arpino, Casandrino, Grumo Nevano, Cardito e Crispano. Dall’incontro è emerso che mentre tutti parlano dei rifiuti urbani si trascura la bomba ecologica dei rifiuti industriali in una regione con impianti di smaltimento degli stessi praticamente assenti. “Dove vanno allora questi rifiuti?” - si è chiesto in un passaggio Marfella. Don Maurizio patriciello ha poi ripercorso la nascita e lo sviluppo della lotta contro i roghi tossici, riportando testimonianze di ritrovamenti di strani ortaggi nelle nostre campagne. E’ stata inoltre ricordata la ricerca di Gino Costanzo, medico di base di Frattamaggiore, il quale, chiedendo i dati delle esenzioni per neoplasie all’Asl Napoli 2 nord dal 2008 al 2012 ha scoperto incrementi del 300%. Il sindaco Caso ha sottolineato l’impossibilità dei comuni a procedere a controlli e bonifiche dei territori con le poche risorse economiche e di personale a disposizione. Il primo cittadino di Frattaminore ha lanciato un’iniziativa da lui stesso definita provocatoria di posizionare cartelli ‘Comune deroghizzato’ all’ingresso del Comune, impegnandosi ad una serie di cose. Lo stesso ha rivolto un invito a tutti gli amministratori locali presenti a fare la stessa cosa. “Assurdo che dalla regione alla provincia alle prefetture si scarichi tutto sugli enti locali”. il grido degli amministratori. L’ eurodeputato Arlacchi si è detto profondamente colpito dalla assenza della regione di un piano di bonifica per questi territori, dati gli enormi stanziamenti che Bruxelles concede annualmente alla regione Campania. Altrettanto stupito del’assenza dei deputati e senatori di questi territori. L’impegno preso è di spingere per realizzare un piano di bonifica regionale finanziato dal’Europa. I sindaci hanno accolto con favore la proposta del sindaco Caso di sottoscrivere un patto tra i sindaci della terra dei veleni per chiedere con forza a provincia e regione controlli della polizia provinciale e bonifiche.

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: "La proposta Tsipras sul taglio del debito non è irrealistica"

Roma, 5 gen. 2015 La proposta Tsipras sul taglio del debito greco non è irrealistica né populistica: è invece l'unica di...

Articoli | 06 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 263 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info