Haiti. No occupazione militare USA

E-mail Stampa PDF

ARLACCHI: FRATTINI HA TORTO, NO OCCUPAZIONE MILITARE USA.

(ANSA) - Catanzaro, 25 gen.2010- "Bertolaso ha ragione e Frattini torto sulla vergogna che sta accadendo ad Haiti. L'aiuto umanitario internazionale è semi-bloccato dalla occupazione militare americana coperta da alcuni pezzi dell'Onu". Lo afferma Pino Arlacchi, europarlamentare di Idv ed ex-vicesegretario generale dell'Onu.

 

"L'opinione pubblica internazionale e vari governi, tra cui quello francese - prosegue Arlacchi - hanno protestato per l' intervento non-umanitario messo in atto dagli Stati Uniti dopo il terremoto che ha colpito Haiti. Invece di inviare soccorritori, medici, cibo e medicine come fanno tutti, gli Usa hanno inviato 10mila soldati che si sono preoccupati solo di assumere il 'command and control', come lo chiamano loro, della situazione. Cominciando col bloccare l'aeroporto, destinandolo solo ai loro mezzi, e deviando gli aiuti del Programma Alimentare Mondiale, della Croce Rossa e di Medici senza Frontiere nella Repubblica Dominicana ed altrove".

"I militari Usa - sostiene ancora Arlacchi - sono per giunta arrivati a mani vuote, senza quasi nulla da distribuire nelle 72 ore cruciali di ogni post-terremoto. Si sono rifiutati di lanciare acqua e cibo dall' aria, ed hanno consentito la creazione di soli quattro centri di distribuzione degli aiuti nell'area urbana di Port-au-Prince,che ha 2 milioni di abitanti. Il loro unico interesse era la cosiddetta 'sicurezza' di quello che era solo un quasi-cimitero".

"Il governo americano - conclude l'europarlamentare - non ha imparato nulla dalla tragedia del ciclone Katrina. Questa ottusa militarizzazione ha significato la condanna a morte di centinaia di sepolti vivi che potevano essere salvati da un intervento magari disordinato ma tempestivo. Ma i sepolti vivi di Haiti avevano, evidentemente, il colore della pelle sbagliato".(ANSA).

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Lug 2019

Ex Vice Segretario ONU sul Rapporto Bachelet: "Molti dati sono inventati o grossolanamente esagerati

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Lug 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Lug 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra #Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata dai media...

Articoli | 14 Lug 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran. (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Lug 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Lug 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Lug 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Lug 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Lug 2019

LIBIA: L’INTERVENTO NATO CHE BOMBARDÒ LA RAGIONE

Su “Il Fatto” di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Lug 2019

Newsletter


Chi è Online

 337 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info