Shortcomings in budgetary control of EU funds in Afghanistan

E-mail Stampa PDF

Press release, 10-11-2011
Committee: Budgetary Control

Current arrangements for managing EU funds in Afghanistan are inadequate. If certain preconditions were met, direct EU budget support to Afghanistan would be more appropriate, as it could achieve sustainable, long-term-oriented results, said the Budgetary Control Committee on Thursday.

Following a critical report by Pino Arlacchi (S&D, IT), entitled "New strategy for Afghanistan", the Budgetary Control Committee decided to look into the budgetary control of EU funds in Afghanistan, where there is a high risk of fraud and corruption.

Rapporteur Jens Geier (S&D, DE), examined audit reports by the European Court of Auditors (ECA) and the US audit authorities.


Obstacles to direct budget support
The committee was especially concerned about the lack of independence of the Afghan Control and Audit Office, as it is tied up with the Afghan administration, which is a serious obstacle to allowing direct budget support. "The US government has learnt its lessons the hard way. Now, after having put management and control systems in place in certain Afghan ministries, direct budget support is starting to work successfully," said the rapporteur.
In cooperating with multi-donor trust funds from UN and World Bank, a specific concern was the difficulty of getting access to internal audit reports. Only recently, a few UN agencies had decided to grant access to these audit reports to EU institutions, but only in the agencies' own premises, which complicates any attempt to make use of this right.


Rigorous conditions required
The committee also called on the Commission to set rigorous and well-defined conditions, and clear and measurable targets, for disbursing budget support. "Direct budget support would enable the government of the Islamic Republic of Afghanistan (GIRoA) to build the long-term capacity the government urgently needs", says the report.
Afghanistan is amongst the recipient countries receiving the most civilian aid from the EU general budget. The European Commission has committed over €2 billion and disbursed over €1.8 billion in development and humanitarian aid to Afghanistan since 2002. To a large extent, the EU funding for conflict-stricken countries like Afghanistan is channelled through the United Nations Organisations.


Next steps
The plenary vote on this own-initiative report is foreseen for the December II part-session in Brussels.

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: "La proposta Tsipras sul taglio del debito non è irrealistica"

Roma, 5 gen. 2015 La proposta Tsipras sul taglio del debito greco non è irrealistica né populistica: è invece l'unica di...

Articoli | 06 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 315 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info