Pino Arlacchi: «Lo sviluppo della Calabria non si promuove ostacolando chi si sforza di valorizzare le risorse della Regione»

E-mail Stampa PDF

1 maggio 2012 - Metto a disposizione dei lettori di questo sito i documenti che riguardano una sgradevole vicenda di questi giorni, creata da un attacco che il commissario pro-tempore del Pd in Calabria ha rivolto alla mia persona e al mio lavoro nella regione. Ho risposto per le rime. I difensori del funzionario hanno criticato la durezza dei miei toni, ma hanno contemporaneamente confermato la sostanza dei miei argomenti. La politica attiva, purtroppo, non porta solo consensi, ma anche amarezze e fastidi di questo tenore.

Roma, 1 maggio 2012 - Ansa - Catanzaro - «Prendo atto che al di là della solidarietà d'ufficio a D'Attorre, le prese di posizione sul suo caso si limitano a criticare la durezza simmetrica dei miei toni, confermando la sostanza dei miei argomenti». Lo dichiara in una nota l’eurodeputato Pd Pino Arlacchi. «Il caso – prosegue Arlacchi – per quanto mi riguarda è chiuso. Resta solo l’amarezza per uno scontro che si poteva evitare agendo con maggiore riservatezza, equilibrio e senso di responsabilità».

«Lo sviluppo della Calabria non si promuove ostacolando chi si sforza di valorizzare le risorse della regione. Risparmiamo ai cittadini e ai militanti politici ulteriori esempi di cattiva politica», conclude Arlacchi.

Roma, 30 aprile 2012 - Ansa - Catanzaro – «La provocazione inviatami a mezzo stampa dal mini-commissario D’Attorre riflette soltanto le sue personali opinioni». Lo dichiara in una nota l’europarlamentare Pd Pino Arlacchi. «Né il gruppo dirigente nazionale, di cui mi onoro di far parte come responsabile per la sicurezza internazionale, né il partito calabrese hanno avallato le insolenze di D’Attorre (“Arlacchi scelga con chi stare”) nei confronti del mio lavoro al servizio dello sviluppo della Calabria. È inaudito – prosegue Arlacchi – che un piccolo funzionario, inviato per pochi mesi con il compito di preparare un Congresso, si permetta di insinuare dubbi sulla mia lealtà verso il partito, usando toni sprezzanti e falsi argomenti contro un parlamentare che ha sempre concordato il suo impegno con il Partito Democratico a tutti i livelli, dal locale al nazionale».


«Il progetto Magna Grecia – spiega l’eurodeputato – è stato da me ideato e promosso assieme ad un gruppo di Comuni prima delle ultime elezioni calabresi ed ha goduto del costante sostegno del gruppo Pd in Consiglio Regionale. È nato come un’iniziativa squisitamente bipartisan, approvata con una legge regionale votata all’unanimità, ed é guidato a titolo gratuito da un Presidente che non svolge funzioni di gestione, ma di indirizzo, promozione e raccolta fondi. Il “nodo da sciogliere” con il mandato europeo – aggiunge Arlacchi – esiste perciò solo nella testa di D’Attorre, il cui senso della misura trionfa poi nell’incredibile pretesa che un europarlamentare che lavora per far procedere un progetto strategico per lo sviluppo della regione, come quello di Gioia Tauro, debba chiedere il permesso a un uccelletto di passaggio nei cieli locali per poter organizzare una riunione di lavoro tra entità istituzionali nella sede del Parlamento europeo a Bruxelles», conclude Arlacchi.

Il Quotidiano della Calabria, 29 aprile 2012

Il Quotidiano della Calabria, 1 maggio 2012
 

 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 182 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info