Arlacchi sulla ìndrangheta in Australia

E-mail Stampa PDF

  THE SYDNEY MORNING HERALD

Granting visa bad politics: expert says

Jo McKenna in Rome, 9 mar. 2009

 A TOP former United Nations organised crime fighter says the granting of a visa to an alleged mafia crime figure by the former immigration minister Amanda Vanstone was "bad politics" that had damaged Australia's reputation.

 Pino Arlacchi, a former UN under-secretary for drug control, said it was inexcusable for Ms Vanstone - now Australia's ambassador to Italy - to have stopped the deportation of Francesco Madafferi in 2005.

"It can only be explained as bad politics and low ethical standards," Mr Arlacchi said. "You just have to push a button to access international archives. These are known [alleged] criminals; criminal activities [have been investigated] for decades."

The circumstances behind the decision to grant Mr Madafferi a visa are being investigated by federal police. The Liberal Party is alleged to have received $100,000 in donations from mafia-linked businessmen in return for help from several Liberal MPs in getting a deportation order revoked.

Ms Vanstone, who strongly denies any link between donations and her decision to allow Mr Madafferi to remain despite a string of convictions in Italy, has said she granted the visa on humanitarian grounds that took into account his mental state and the impact of his detention on his family.

"Any inference made vis-a-vis any donation being related in any way to seeking influence is to me highly offensive, scurrilous and defamatory," she said.

Mr Madafferi was arrested last year in connection with the world's biggest ecstasy bust by Australian police. He is soon to face drug trafficking charges.

Mr Arlacchi said the Madafferi affair had damaged Australia's ethical standards and cast doubt on its immigration procedures.

He said the handling of Mr Madafferi's visa could encourage other mafia figures to try to gain entry to Australia.

"If the same criteria is applied as it was to Madafferi, it means that anyone can arrive from Italy with a criminal record with impunity," he said. "I hope the Australian public and the government will wake up and seriously scrutinise people with criminal records who come there . . . You cannot fight organised crime if you allow them to move from country to country so easily."

 

 

 

 

 

 

       

 

//  

 

 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: "La proposta Tsipras sul taglio del debito non è irrealistica"

Roma, 5 gen. 2015 La proposta Tsipras sul taglio del debito greco non è irrealistica né populistica: è invece l'unica di...

Articoli | 06 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 378 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info