La sfida delle opportunità europee

E-mail Stampa PDF

Reggio Calabria - I Giovani Democratici, tra primarie e politiche, a dibattito con l’europarlamentare Arlacchi

Il Quotidiano della Calabria, 15 feb. 2013
di Maria Giordano

I Giovani Democratici guardano verso gli Stati uniti d’Europa. Impegnati in campagna elettorale da diverso tempo, tra primarie e politiche, si sono incontrati al “Circolo 79” di via del Torrione, alla presenza dell’europarlamentare Pino Arlacchi. Puntano il dito contro il centro destra, ricordano il video che si trova in rete su Alberto Sarra, parlano di Berlusconi e dell’arretratezza della Calabria. Francesco Denisi, segretario provinciale dei Giovani Democratici, afferma: «Ci siamo messi in gioco con Cristina Commisso, candidata al Parlamento. Penso a chi, nel corso della presentazione dei candidati di Grande Sud, ha criticato la lista dei Gd, la stessa persona che gioca a basket e percepisce 7500 euro di pensione di invalidità». Si è parlato di opportunità offerte dall’Europa e di tutto ciò che si deve costruire, ma senza dimenticare. «Non bisogna dimenticare che il rimborso delle quote latte è stato realizzato detraendo i soldi destinati al sud – così Leo Barbiero della segreteria regionale Gd – e che i soldi inviati dall’Europa spesso sono tornati a Bruxelles». I Giovani Democratici attaccano il centro destra in merito all’apertura di asili nido, centri per anziani, e chiusura degli stessi. E ancora, sanità, tavolo Massicci, chiusura degli ospedali e della Salerno-Reggio Calabria. Subito dopo è la volta della candidata al Parlamento Consuelo Nava: «Il nostro è l’unico partito che vi porterà verso gli Stati uniti d’Europa, con confini a geografia variabile. E’ una scommessa dove tutti noi dobbiamo lavorare. Noi diciamo la verità e gli altri si inventano delle cose da dire». L’ex capogruppo del Pd al Comune, Giuseppe Falcomatà, cita Mazzini, Churchill, Hugo, e ricorda: «Costruire la famiglia europea era l’unico modo per porre fine ai totalitarismi». Secondo Falcomatà oggi torna in auge parlare di Stati uniti d’Europa, in seguito alla crisi economico-finanziaria dell’Eurozona, ciò richiama una maggiore presenza di Europa. Per l’ex consigliere bisogna riparare agli errori del passato, far partire il processo di unificazione politica e una maggiore legittimazione democratica che consentano di eleggere le alte cariche istituzionali europee. Un problema è rappresentato dalla differenza di lingua, è necessario un bilancio e un ministro delle Finanze.
Pino Arlacchi nel corso del suo intervento analizza lo stato attuale della Calabria: «Questa regione vive una tragedia, non bisogna considerare il sud altra cosa rispetto all’Europa, prima di tutto perché l’Europa come concetto l’abbiamo creato noi della Magna Grecia, quindi non dobbiamo avere complessi». Certo è che la Calabria è una delle ultime regioni europee per quanto riguarda la produzione di reddito, ma Arlacchi pensa in positivo: «Questa terra ha gli strumenti per farcela, non ci vogliono tempi lunghi ma pochi anni». Tra le risorse da sviluppare l’europarlamentare fa riferimento al porto di Gioia Tauro, all’Università della Calabria (l’unica ad avere standard europei) e ultimo, ma non meno importante, i beni culturali. Bastano alcune centinaia di milioni di euro per far funzionare queste risorse, «per azzerare così il sottosviluppo e la disoccupazione».
 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

I luoghi comuni sui migranti

 La Repubblica, 31 agosto 2017 Lettera al Direttore CARO direttore, mi permetto di dissentire dalle critiche alla sinistra italiana avanzate martedì dal...

Articoli | 06 Set 2017

Nessuno vuole morire per Kiev. Ed è giusto.

Panorama, 23 feb. 2015 Nella crisi ucraina c'è chi cerca un nemico a tutti i costi, in un delirio antirusso. Ma...

Articoli | 19 Feb 2015

Non armare l'Ucraina

Roma, 9 feb. 2015 di Pino Arlacchi La crisi ucraina è iniziata un anno fa, ed è evidente che la Russia sta...

Articoli | 09 Feb 2015

Tsipras, Arlacchi: "Il mondo sta con lui. Ecco le ragioni politiche, etiche ed economiche"

Roma, 7 feb. 2015 di Pino Arlacchi Uno schieramento larghissimo, che va dai premi Nobel ai maggiori economisti, di destra e di...

Articoli | 08 Feb 2015

Il teatrino incivile dell'informazione italiana

Roma, 30 gen. 2015 di Pino Arlacchi La qualità dell'informazione italiana ha seguito la stessa traiettoria del declino del PIL. Con la...

Articoli | 31 Gen 2015

Draghi, Arlacchi: "Il bazooka dovrebbe finanziare piano di investimenti e non le banche"

Roma, 28 gen. 2015 di Pino Arlacchi Non credo che le misure appena adottate dalla BCE avranno gli stessi effetti del Quantitative...

Articoli | 28 Gen 2015

Grecia, Arlacchi: " Se Syriza vincerà le elezioni la sua vittoria sarà di grande aiuto"

Il successo di Syriza ci aiuterà a creare un'Europa più vicina al cuore dei suoi cittadini.  Roma, 21 gen. 2015 di...

Articoli | 25 Gen 2015

Terrorismo: qualche cifra scomoda

Dei 2.682 attentati avvenuti nell’Unione europea tra il 2006 e il 2013 solo 16 (lo 0,6 per cento) è di...

Articoli | 22 Gen 2015

Terrorismo e disinformazione: lutti selettivi

Il 95% delle vittime del terrorismo sono musulmani, ma noi piangiamo solo quelle di casa nostra. di Pino Arlacchi, 13...

Articoli | 13 Gen 2015

Arlacchi:"Non facciamo il gioco dei terroristi. Islam e Occidente non c'entrano nulla"

Roma, 8 gen 2015 di Pino Arlacchi In campo non ci solo i terroristi che dicono di uccidere in nome dell'Islam e...

Articoli | 08 Gen 2015

Newsletter


Chi è Online

 255 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info