Arlacchi voce critica: «Sul Mezzogiorno Pd ancora debole»

E-mail Stampa PDF

L'eurodeputato: «La Conferenza? Bene nella partecipazione, ma nei contenuti...»

Calabria Ora, 7 ott. 2012

di Antonio Cantisani

Cosenza - Primarie, programmi, Mezzogiorno, Calabria. L'eurodeputato del Pd Pino Arlacchi interviene nel dibattito in corso tra i democrat.

Onorevole Arlacchi, partiamo dalle primarie: Bersani o Renzi...

«Io sono con Bersani, per il quale nutro grande stima, ma penso che il fenomeno Renzi e le istanze di cui è portatore rappresentano un grande contributo al partito. Penso che Bersani prevarrà ma penso anche che Renzi sarà stato vitale per dare una scossa al partito. E se il Pd si spaccherà sarà colpa non di Renzi, ma del Pd».

Bene i nomi ma i contenuti?  Esempio:  Sud e Calabria. Lei ha partecipato alla Conferenza nazionale. Un suo giudizio.

«Positiva sicuramente la partecipazione, che conferma come, pur nello sfascio generale della politica, il Pd non sia un partito di carta ma aperto ai contributi e alla discussione. Non posso però non evidenziare che la Conferenza sul Sud ha mostrato due limiti in particolare: il debole coinvolgimento del popolo del Sud, in particolare della Calabria, e il profilo tematico. Anche qui c'è stata poca Calabria: ad esempio la tematica del Porto di Gioia Tauro è rimasta in un cassetto. Non si può parlare del Sud prescindendo dal porto di Gioia».

Quindi?

«Il senso dell'evento doveva essere il segnale di un Pd che vuole riflettere su grandi temi. Sotto questo aspetto è stata un'occasione perduta, ma il Pd ha tutti gli strumenti per riproporsi, e comunque è l'unico partito attento a certi temi».

Una curiosità: molti in Calabria, a partire dal commissario Pd D'Attorre, contestano il fatto che lei guida una società in house della Regione guidata dal centrodestra...

«Polemica sterile. La società "Magna Graecia" nasce prima della Giunta Scopelliti e fu votata all'unanimità dal precedente Consiglio. Io ne sono stato l'ispiratore e comunque non ho compiti di gestione. Certe polemiche denotano un modo di ragionare molto curioso e fazioso, che non condivido e non appartiene alla cultura del Pd. Invece, per il futuro della Calabria bisogna concentrarsi su due aspetti, la Magna Graecia e il porto di Gioia Tauro, due leve fondamentali. Se permette, poi, voglio fare un'ultima riflessione».

Prego...

«Lancio un appello a tutti i politici calabresi e soprattutto ai parlamentari calabresi a dare un segnale di vita perché è vergognoso che l'Alta velocità si fermi a Salerno ed è ridicola la tesi di Passera secondo cui è troppo costosa, C'è su questo un problema di leadership nella classe politica calabrese, che davanti a certe cose dovrebbe fare le barricate».

 

 

 

 
ItalianEnglish

Mi Presento

Benvenuti nel mio sito. Qui potete farvi un’idea di chi sono, e trovare notizie e documenti sulle mie opere e sui miei giorni.

Pino ArlacchiNon sono una persona complicata. La mia vita pubblica ruota intorno a due cose: il tentativo di capire ciò che mi circonda, da sociologo, e il tentativo di costruire un mondo più decente, da intellettuale e militante politico.

Leggi tutto...

I Padroni della Finanza Mondiale

I Padroni della Finanza Mondiale (copertina)
Libri in pdf

Agenda

 


 

 


Facebook

Ultimi Tweet

Segui Pino Arlacchi su YouTube

In Evidenza

Prev Next

Hong Kong, la storia che non leggerete

Hong Kong, la storia che non leggerete di Pino Arlacchi | 18 luglio 2019   Non riportare mai la versione dell’altra parte in...

Articoli | 18 Lug 2019

Ex Vice Segretario ONU sul Rapporto Bachelet: "Molti dati sono inventati o grossolanamente esagerati

Di seguito il mio commento per L'Antidiplomatico riguardo alle grossolane esagerazioni e falsità contenute nel Rapporto dell'Alto Commissario delle Nazioni Unite per...

Articoli | 15 Lug 2019

La povertà in Inghilterra e in Venezuela

La povertà in Inghilterra e in Venezuela Roma, 15 luglio 2019   Mi sto occupando in questi giorni del problema della povertà in...

Articoli | 15 Lug 2019

Anche la Merkel molla Guaidò

La notizia della normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra #Venezuela e Germania, e le sue rilevanti implicazioni politiche, è stata ignorata dai media...

Articoli | 14 Lug 2019

Trump e l'Iran, le prossime mosse

Su L'Antidiplomatico continua la mia analisi sui rapporti Usa-Iran. (https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-pino_arlacchi__trump_e_liran_le_prossime_mosse/82_29134/?fbclid=IwAR0AwpEn5ufDl53QI5Kz8XuiHJtRMEe9yDgTUDmjYAEoZjB8XF_M6Oa1jIE)   Trump e l'Iran, le prossime mosse di Pino Arlacchi | 25 giugno 2019   Senza saperlo (dati...

Articoli | 14 Lug 2019

Perché non ci sarà la guerra all'Iran

Su Il Fatto Quotidiano di oggi una mia riflessione sul perché - nonostante le continue minacce da parte degli Stati Uniti -...

Articoli | 14 Lug 2019

Trump, il bullo che si vede padrino

Con questa riflessione su Trump e la criminalità organizzata riprendo la mia attività dopo una breve interruzione dovuta a un...

Articoli | 14 Lug 2019

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro

Il doppio bluff di Juan Guaidò nella partita tra Usa e Maduro di Pino Arlacchi | 3 maggio 2019 https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/05/03/il-doppio-bluff-di-juan-guaido-nella-partita-tra-usa-e-maduro/5150545/?fbclid=IwAR3Isi3sL0jOi9DsinQx-MRRJTsUTl1f5OqJZkxjvPm5GEDxrNHelBjgoiY   Siamo tutti Guaidó....

Articoli | 14 Lug 2019

Arlacchi: "Caracas è una città tranquilla, Maduro è più forte"

Questo è il mio contributo - pubblicato questa mattina su Il Fatto Quotidiano - contro la valanga di disinformazione che i media...

Articoli | 14 Lug 2019

LIBIA: L’INTERVENTO NATO CHE BOMBARDÒ LA RAGIONE

Su “Il Fatto” di oggi ho pubblicato la seguente analisi sulle origini della crisi libica che tenta di fornire una...

Articoli | 14 Lug 2019

Newsletter


Chi è Online

 265 visitatori online

Questo sito utilizza cookie; accedendo o cliccando su "Accetto" acconsenti a scaricare sul tuo browser tutte le tipologie di cookie presenti in questo sito..

Accetto cookie da questo sito.

Info